Il valore del Made in Italy: Marco Vitali intervistato da Dental Tribune

Dental Tribune intervista Marco Vitali sui fattori distintivi dei riuniti VITALI: oltre 60 anni di esperienza, cura artigianale in ogni fase della produzione e utilizzo esclusivo di componenti realizzati in Italia e in Europa.

Cosa significa oggi scegliere un “riunito totalmente made in Italy”.

Il comparto sta vivendo una grande trasformazione. Si parla sempre di più di gestione imprenditoriale dello studio dentistico e di continua innovazione tecnologica. Quanto siete sintonizzati su questi trend?
Mi fa piacere poter iniziare l’intervista da questa domanda. Vede, per stimare il costo reale di un bene durevole si calcolano tutte le voci di spesa relative al ciclo di vita del prodotto. Questo criterio si applica anche al riunito, nella cui valutazione non vanno considerati solo il prezzo di acquisto, ma anche i costi di gestione e manutenzione. L’affidabilità e la bassa incidenza di interventi di assistenza richiesti dai riuniti VITALI riducono sensibilmente il costo totale di possesso, elevando la redditività dello studio odontoiatrico. Per quanto riguarda l’innovazione abbiamo completamente rinnovato la gamma nel 2014. Per noi l’innovazione riguarda più direzioni: ergonomia, estetica, versatilità, comfort e ovviamente tecnologia. Il nostro V8 TOUCH è in linea con i prodotti più evoluti presenti nel mercato.
Si può dire che il posizionamento dei riuniti VITALI sia l’alta qualità?
Più precisamente direi che il nostro posizionamento è l’affidabilità. I nostri prodotti sono alla portata di tutti coloro che sanno attribuire un preciso valore alla qualità nel tempo. Sono cioè progettati e realizzati per chi si rende conto che acquistare un riunito ben fatto alla lunga conviene. Anche economicamente. La domanda di low-cost comporta un’inevitabile conseguenza: sacrificare una parte della qualità e del servizio al fine di poter offrire un prezzo più basso. In alternativa a questa tendenza, noi sosteniamo da sempre la filosofia del “giusto prezzo” e la razionalizzazione dei nuovi modelli ne è la conferma. L’adozione di molteplici soluzioni trasversali all’intera gamma ha consentito infatti l’ottimizzazione dei costi produttivi e, di conseguenza, del prezzo di vendita.
E cosa significa oggi realizzare un prodotto affidabile?
L’affidabilità non è un principio astratto, ma un obiettivo fatto di elementi tangibili e di rigorosi processi aziendali. Per l’azienda VITALI l’obiettivo affidabilità si traduce in materiali di qualità (alluminio, acciaio inox, bronzo), componentistica esclusivamente italiana ed europea, standard di lavorazione di assoluta precisione e procedure certificate, a partire da severi controlli su materiali e fornitori, alla produzione in azienda, fino al collaudo finale sui riuniti allestiti.
La tecnologia italiana quindi è un fattore distintivo?
Sì, certo. E finalmente il mercato comincia a riconoscerlo. VITALI produce interamente in Italia, nell’area di Bologna, un distretto ad altissima specializzazione nell’ambito delle attrezzature medicali. Questo significa poter contare su una “cultura” del prodotto che somma competenze tecniche per ottenere eccellenza in sede di sviluppo prodotto, professionalità di alto profilo e coinvolgimento di risorse umane che conoscono bene la cura artigianale.
Si può dire quindi che siete un’azienda che cura il dettaglio come in un atelier?
Questo sì. L’azienda VITALI ha un punto di forza nella possibilità di customizzare la configurazione del riunito in funzione delle esigenze dello studio odontoiatrico. E questo a ben vedere è proprio quello che succede in un atelier. Altro punto di forza è la tradizione: l’azienda esiste da oltre 60 anni.
60 anni non sono pochi. Quanto pesa oggi la tradizione?
Per me tradizione significa innanzi tutto portare avanti l’azienda fondata da mio padre. In realtà il tema della tradizione sta tornando molto attuale, basti pensare a quanto si parla di “story telling”. Quando un’azienda è in grado di immaginare il futuro, rimanendo coerente ai propri principi e quindi alle proprie radici, quell’azienda ha un grande patrimonio. Noi siamo piccoli, ma alle spalle abbiamo oltre 60 anni di creatività italiana, di intuizioni tecniche, di valori umani. Una tradizione che io oggi porto avanti in uno stabilimento nuovo, costruito con criteri di rispetto dell’ambiente e in grado di assicurare un ciclo produttivo completo ed efficiente, dalla ricerca alla progettazione, dalla produzione al collaudo. Ecco, questo è il peso della tradizione VITALI. Soprattutto quando sono all’estero mi accorgo sempre di più che i clienti apprezzano molto il valore storico dell’azienda, perché rappresenta una garanzia di competenza, di serietà e, ancora una volta, di affidabilità. A parole tutti sono bravi a parlare di qualità. Ma poi si sa che ci sono riuniti e riuniti. I nostri sono quelli che durano e non deludono mai.
Viene voglia di vederlo questo stabilimento VITALI!
E infatti noi accogliamo spesso i clienti, sia italiani che stranieri. Chi entra nello stabilimento rimane sempre molto soddisfatto, anche perché essendo noi ubicati in Emilia-Romagna, che è una delle regioni più ospitali d’Italia, cerchiamo di mettere a proprio agio tutti i visitatori, consigliandoli su come coniugare l’interesse professionale con le opportunità turistiche del territorio. Nel raggio di poche decine di chilometri ci sono attrazioni molto interessanti: dal museo Ferrari alle più antiche acetaie del mondo, dai resort turistici sull’Appennino alle splendide città d’arte della pianura padana. Milano poi è a due ore d’auto e nei prossimi mesi, dopo la visita allo stabilimento VITALI, ci sta anche un giro a EXPO 2015.